fbpx

Hai perso i dati? Ecco i 5 migliori programmi per il recupero dati hard disk

hd recupero dati hard disk

Salvataggio dati importanti? Non solo dispositivi mobili ma anche servizi web

Sei disperato perché hai perso tutti i tuoi dati che avevi conservato nell’hard disk? Anni di lavori e ricordi andati in fumo? Dati importati scomparsi inavvertitamente? Non è affatto così, non disperare.

Oggigiorno, infatti, è possibile recuperare i dati persi perché cancellati per sbaglio o per via di un malfunzionamento del supporto sul quale si conservavano, grazie ad alcuni programmi studiati ad hoc per il recupero dati.

L’attività di recupero dati oggi è un’operazione importantissima, non solo nel privato ma anche a livello aziendale.

Sempre più spesso, infatti, si decide di affidare dati importanti a servizi web in cloud che permettono di memorizzare e sincronizzare online i dati così che, anche accedendo da dispositivi diversi, non si hanno problemi.

Ma se non ami molto l’innovazione e preferisci continuare ad usare il buon vecchio hard disk è bene fare periodicamente un backup.  Se non lo hai fatto, segnalo come best practice e vediamo ora quali sono i 5 migliori programmi per il recupero dei dati su hard disk.

Recupero dati, i software user-friendly

Chiedere aiuto ad un tecnico per il recupero dei dati persi involontariamente può essere molto dispendioso. Questa operazione però può essere gestita anche in modo fai da te grazie ad alcuni programmi dedicati al recupero dei dati persi.

Anche se non sei un genio del pc, l’operazione non è difficile grazie a delle versioni gratis che ti aiutano ad uscire dal pasticcio. Tra i 5 migliori programmi per il recupero dei dati su hard disk troviamo Recuva, uno dei software più conosciuti e apprezzati. Il motivo?

La sua efficienza e facilità d’uso, con interfaccia semplice ed intuitiva, permette di recuperare i files persi sia da hard disk esterni che interni, ma anche su MicroSD, CD e DVD.

Anche Undelete 360 è un altro buon programma per recuperare i dati persi di facile utilizzo. Collegando il tuo hard disk al pc, funziona con tutte le versioni di Windows in modo molto affidabile. È disponibile sia in versione free che a pagamento.

Quest’ultima, ovviamente, aggiunge funzioni extra e di maggior prestigio ma quella gratuita è comunque funzionale. Sulla stessa scia anche Disk Drill che si fa amare proprio per la sua semplicità di utilizzo. Riesce a recuperare file da qualsiasi dispositivo e può essere utilizzato in modo intuitivo praticamente da tutti.

Recupero dati, i software più professionali

Su un’altra lunghezza d’onda si colloca, invece, PhotoRec un programma veramente all’avanguardia, basato sull’utilizzo di testo, che riesce a fare delle ricerche di file persi molto avanzate, veloci e approfondite. Analizza in modo puntuale il dispositivo e, a differenza della maggior parte dei software, è disponibile per Windows, Mac e Linux.

La pecca più grande è che non è di facile utilizzo, anche perché tra le altre cose non permette di lavorare con il mouse. È un ottimo suggerimento, dunque, per un pubblico abbastanza esperto di tecnologia.

Altro programma un po’ ostico da utilizzare è Paragon che si pome come soluzione efficiente quando non si riesce ad accedere a Windows. È infatti un software che consente di essere installato su un altro pc per poi essere usato per il recupero dei dati. Anche in questo caso l’utilizzo è sicuramente consigliato ad un esperto in materia.